C come Ce la faremo! Speriamo. I Tozzetti di Iside de Cesare

Manuale onirico di sopravvivenza dalla A alla Z di zuppa

76728947_2693284787376238_3825177038654799872_o– Questi sembrano cannoli giganti! Che profumo! Voglio assaggiare la ricotta del ripieno! Che bontà! E quello cos’è? Sembra una sfogliatella enorme! I papassini, i fichi con il cioccolato… ma sono i dolci tipici regionali! Lassù ci sono i gianduiotti! Impossibile non riconoscerli! Sono immensi! Oh guarda, là in fondo intravedo la gubana, è il Friuli! – una figura esile si muove velocemente da un dolce all’altro, spizzica, sbocconcella, assaggia e non ne perde uno – Questo è il Parrozzo, sono in Abruzzo e questa è la Campania con le sfogliatelle. È un sogno! Posso abbracciare tutta l’Italia con uno sguardo, decisamente la parte migliore di questo paese: il suo portato culturale applicato alla pasticceria!

– Che invidia! – penso mentre mi avvicino. Poi rivolgendomi a Iside e guardando in direzione di chi ha parlato con tanto entusiasmo – Secco! Rimane sempre magro così, nonostante mangi come se non ci fosse un domani! Poi se si tratta di dolci è davvero senza fondo! – dico con un misto tra stizza e simpatia.

– Questa descrizione non me lo rende per niente simpatico! Non amo le discriminazioni del metabolismo! Lo conosco? È un congiunto? Un affetto stabile? – mi chiede Iside.

– Mi fai delle domande difficili! Non saprei, l’amicizia per me è un sentimento stabile, ma mi sembra di aver capito che forse sbaglio. – ci avviciniamo alla figura smilza che mostra una gioia incontenibile – Ti presento F, un caro amico che ha sempre fame.

– Bhe! Almeno abbiamo qualcosa in comune!– Ride Iside – Piacere

–Non so come io sia arrivato qui, ma questo è davvero un momento magico per me. Non so da che parte andare. Voglio assaggiare tutto! – risponde Fabrizio eccitato all’idea di tutto quel ben di dio a disposizione.

– Hai la certificazione per circolare così impunemente in largo e in lungo sulla mia piccola pasticceria? – Chiede Iside tentando un tono severo, senza troppa convinzione. Proprio non le è andata giù la storia del mangiare senza conseguenze ponderali!
Poi aggiunge bonariamente– Va bene ! Per questa volta puoi andare, ma prometti di ingrassare almeno un po’?

 

Iside De Cesare

 

 

 

 

 

 

I tozzetti di Iside de Cesare

250 g di farina

225 g di zucchero

125gli g di uova

8 g di lievito

nocciole tostate dei Cimini q.b.

cioccolato fondente a vostra scelta
sale gr 3

scorza di limone e arancia

Procedimento :

miscelare la farina con il lievito, aggiungere lo zucchero unire le uova sbattute e gli aromi e impastare. Aggiungere le nocciole intere tostate. Se volete, potete unire all’impasto anche la cioccolata fondente tagliata a pezzi.

Formare dei filoncini infornare a 170 °C per circa 25 minuti.

Sfornare un filoncino alla volta e tagliare finché sono caldi.

Le ricette di Iside De Cesare

potrete prepararle in casa
ma ancora meglio sarà assaggiarle  appena possibile al

laparolina-logoRistorante La Parolina
di Iside De Cesare e Romano Gordini
1 stella Michelin miniatura

 

Via Giacomo Leopardi, 1
01021 Trevinano, Acquapendente (VT)
Tel. 0763 717130
www.laparolina.it

Facebook

Iside e fra

Ti piace questo articolo?

Condividi su facebook
Condividilo su Facebook
Condividi su twitter
Condividilo su Twitter
Condividi su linkedin
Condividilo su Linkdin
Condividi su whatsapp
Condividilo su Whatsapp

Spazio disponibile

Per la tua pubblicità in questo spazio contatta advertising@carlozucchetti.it

Ultimi articoli

Iscriviti alla Newsletter di Carlo Zucchetti