In Toscana l’agricoltura è sempre più giovane e “green”

In Toscana si contano 2884 imprese agricole guidate da giovani di età inferiore a 35 anni: il 2015 ha fatto registrare un incremento del 17,2% rispetto all’anno precedente. Un vero e proprio boom, soprattutto se confrontato con il trend relativo ai giovani in tutti i settori dell’economia regionale, dove solo il turismo ha emesso un dato di crescita (+1,3%)

Coldiretti Toscana, sulla base dei dati di Unioncamere, ha fornito questi dati in occasione dell’incontro del comitato Giovani Impresa Coldiretti e della chiusura delle candidature alla prossima edizione del concorso nazionale Oscar Green 2016, che si è tenuto a Firenze. Saranno ben 71 le aziende agricole toscane in corsa, espressione delle più diverse e innovative esperienze imprenditoriali della regione. Le idee innovative non mancano: si va dal ricovero per animali anziani al medico che cura olivi secolari.

L’attenzione nei confronti dell’agricoltura – analizza Paolo Giorgi, delegato Giovani Impresa Coldiretti Toscana – è da alcuni anni in forte crescita. La motivazione? La crisi economica e la difficoltà di trovare un’occupazione ha avuto il suo peso, ma a incidere in maniera determinante è una ritrovata consapevolezza e maturità che la produzione di prodotti agroalimentari sarà sempre più centrale in futuro insieme alla tutela del territorio, al turismo e alla biodiversità intesi come valori anche economici“.

Ti piace questo articolo?

Condividi su facebook
Condividilo su Facebook
Condividi su twitter
Condividilo su Twitter
Condividi su linkedin
Condividilo su Linkdin
Condividi su whatsapp
Condividilo su Whatsapp

Iscriviti alla Newsletter di Carlo Zucchetti