Asti2017

L’Asti Docg si rinnova Un passo verso il futuro (…ed è solo l’inizio…)

by • 4 dicembre 2017 • BereComments (0)

E’ un esordio, era in cantiere e da questo 2017 è finalmente (non secondo tutti) assegnatario della Docg. L’Asti Secco si è presentato al mondo in due occasioni. A Roma, all’interno della Lanterna Fuksas, su una meravigliosa terrazza che si affaccia su tetti color mattone e cupole che di storia ne avrebbero da raccontare. E’ proprio la storia, quella che il Consorzio dell’Asti DOCG custodisce, che stride un po’ con questa novità, almeno secondo alcuni, ma non sta a noi giudicare. Un’innovazione questa dell’Asti Secco che è volta, così come espressamente dichiarato dai rappresentanti del Consorzio presenti alla presentzione alla stampa, ai “millenials”. Un prodotto giovane, fresco e dichiaratamente di facile beva. Romano Dogliotti, presidente del Consorzio ha dichiarato che l’intento era quello di portare nel grande mondo degli spumanti secchi, qualcosa che non c’era, il moscato.
Una carta in più in questo “tris d’Asti”, questo lo slogan fin troppo facile scelto per questa campagna di lancio.
Se sarà un successo lo scopriremo tra qualche inverno, ma quello che sicuramente possiamo preannunciare, è che questa scelta farà molto discutere. Non sarà l’unica però, anzi, una che farà ancor più scalpore arriverà tra qualche mese. Voci sempre più fondate anticipano, infatti, che presto farà il suo ingresso in società il Metodo Classico per l’Asti…lì sì che ne sentiremo delle belle.

www.astidocg.it

About Riccardo Roselli

Classe 1984, romano e Romanista. Dopo la formazione universitaria si dedica al cibo e l’enogastronomia in generale. Ottenuta la qualifica professionale di Sommelier, un diploma di primo livello Onaf e un attestato professionale in una scuola di cucina, collabora con la Fisar in servizi, degustazioni ed eventi. Consulente in enoteche per carte dei vini e organizzazioni del food e beverage con ristoranti e catering, si diletta scrivendo articoli enogastronomici e organizzando eventi e piccole manifestazioni.

Pin It


Post Correlati

Lascia un commento

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, CONSULTA LA COOKIE POLICY. Cliccando sul pulsante \"Accetta i cookie\" acconsenti all’uso dei cookie. CONSULTA LA COOKIE POLICY | Accetto i cookie