IMG_20181123_210807_resized_20181127_100749754

Il Morellino di Scansano ospite della Fisar Roma

by • 27 novembre 2018 • BereComments (0)

Uno spaccato di Toscana diverso. Un’espressione di Sangiovese meno “commerciale” e più ricercata, con microclima e terreni unici rispetto alla media regionale.IMG_20181123_214608_resized_20181127_100751300
La delegazione Fisar di Roma e Castelli Romani, lo scorso 23 novembre,ha voluto organizzare una grande serata di avvicinamento a questo vino, il Morellino di Scansano. Per l’occasione è sceso a Roma anche il Direttore del Consorzio Tutela del Morellino di Scansano, Alessio Durazzi, che insieme a Paolo Pietromarchi, enologo e membro del consiglio di delegazione Fisar, ha guidato questo viaggio in Maremma e nel tempo. Nel tempo appunto, perchè attraverso alcuni degli 8 vini degustati è stato possibile conoscere vecchie annate, e apprezzare l’evoluzione di questo vino. Anzi, di questi vini, visto l’importante presenza di alcune riserve davvero interessanti.

 IMG_20181123_212338_resized_20181127_100750905
Queste nel dettaglio le aziende ed i vini in degustazione nell’ordine di servizio:
Poggio al Lupo – Morellino di Scasano DOCG 2017, Fattoria di Magliano – Morellino di Scasano DOCG Heba 2016, Fattoria San Felo – Morellino di Scasano DOCG Lampo 2016, Doga delle Clavule – Morellino di Scasano DOCG 2016, LaSelva – Morellino di Scansano DOCG Riserva Colli dell’Uccellina 2015, Morisfarms – Morellino di Scansano DOCG Riserva Moris 2015, Azienda Agricola Col di Bacche – Morellino di Scansano DOCG Riserva Rovente 2014, Roccapesta – Morellino di Scansano DOCG Riserva Calestaia 2007.
morelDei vini di grande spessore, le riserve, e di ottima freschezza e versatilità, le annate. Un bello spaccato con un focus attento anche sui differenti terreni che possono succedersi nella zona.

Ancora una volta, una bella serata di degustazione e cultura organizzata dalla Fisar Roma e Castelli Romani, solo la prima di questo intenso periodo che vedrà un susseguirsi di appuntamenti imperdibili che riportiamo qui di seguito:

27 novembre: Riesling d’Alsace;
Degustazione guidata da Antonio Mazzitelli, tre verticali così composte:
2016 Riesling  GC Wineck Schlossberg
Lieu Dit Pfoeller
GC Schoenenbourg
GC Kaefferkopf
2014 Riesling  GC Wineck Schlossberg

                           Lieu Dit Pfoeller
                           GC Schoenenbourg
                           GC Kaefferkopf
2008 Riesling GC Wineck Schlossberg
Lieu Dit Pfoeller
GC Schoenenbourg
GC Kaefferkopf

5 dicembre: Degustazione/abbinamento Vodka & Caviale;
Serata con incontro di due grandi eccellenze, Russian Standard Vodka e Calvisius Caviar.
In degustazione:

Russian standard original
Russian standard gold
Russian standard platinum
Imperia vodka
Kauffman vodka

14 dicembre: Amarone della Valpolicella.

About Riccardo Roselli

Classe 1984, romano e Romanista. Dopo la formazione universitaria si dedica al cibo e l’enogastronomia in generale. Ottenuta la qualifica professionale di Sommelier, un diploma di primo livello Onaf e un attestato professionale in una scuola di cucina, collabora con la Fisar in servizi, degustazioni ed eventi. Consulente in enoteche per carte dei vini e organizzazioni del food e beverage con ristoranti e catering, si diletta scrivendo articoli enogastronomici e organizzando eventi e piccole manifestazioni.

Lascia un commento

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, CONSULTA LA COOKIE POLICY. Cliccando sul pulsante \\\"Accetta i cookie\\\" acconsenti all’uso dei cookie. CONSULTA LA COOKIE POLICY | Accetto i cookie