IMG_20181115_131609_resized_20181123_011943272

Latte e filiera, quanto benessere!

by • 23 novembre 2018 • NotizieComments (0)

La filiera del latte nel Lazio è uno dei comparti più importanti, ma vivendo nella nostra frenesia molte cose ci sfuggono. La nostra redazione è stata invitata ad un press-tour nei dintorni di Roma per vedere due realtà molto importanti che contribuiscono a soddisfare oltre il 10% del fabbisogno della Città Metropolitana, di latte.
La nostra regione produce circa il 3% del latte Italiano, e negli ultimi anni si è assistito ad una concentrazione del numero di aziende, a favore della produzione di una qualità più alta. In soldoni ciò sta ad evidenziare come si sia passati ad una percentuale di aziende medio-grandi in aumento rispetto ai decenni precedenti.

IMG_20181115_110327_resized_20181123_011943939Nel 2017 è stato sottoscritto il progetto Filiera latte del Lazio. Un’iniziativa volta a promuovere la filiera regionale e a far tornare il latte protagonista della tavola, dal punto di vista del gusto e da quello più importante, quello nutrizionale. Il tutto passando per la corretta informazione ai consumatori.

L’obiettivo della giornata era esattamente questo, attraverso la visita di due aziende totalmente differenti, vedere l’effettiva qualità di tutta la filiera. Dall’allevamento al prodotto finale, il latte.
Due aziende diverse appunto, ma seppur agli antipodi, accomunate dall’attenzione che mettono in ogni processo produttivo.
La prima, la Maccarese S.p.A. è un’azienda che ha quasi un secolo e che si articola su oltre 3000 ettari. È una realtà quasi del tutto autosufficiente, che alleva circa 3300 capi oltre ad avere seminativi e foraggi. Ad oggi risulta il più grande allevamento di vacche da latte italiano.
Con una prevalenza di razza Frisona, l’azienda produce oltre 42000 litri di latte al giorno, contribuendo da sola ad oltre il 10% della richiesta che arriva da Roma.
La seconda realtà visitata è, invece, in zona Ardeatina, a pochi km dal Gra. L’azienda San Cesareo “Della Chiesa”, da generazioni appartenente alla stessa famiglia, è dagli anni ’50 che si dedica all’allevamento di bovini da latte. Articolata su circa 80 ettari, con 110 capi produce circa 3000 di latte giornalieri. Vista l’attenzione posta in ogni perazione della filiera, ed il benessere in cui versano gli animali, si è negli ultimi anni affermata come una delle migliori aziende dell’Agro Romano .

IMG_20181115_131849_resized_20181123_011942594Nel corso della giornata grazie al supporto dei professori Silvia Migliaccio, nutrizionista, Università Foro Italico e Segretario generale SISA e Umberto Bernabucci dell’Università della Tuscia, del Dott. Simone Aiuti, Direttore tecnico Ariete Fattoria Latte Sano Spa, del Dott. Roberto Guadagnini, Direttore amministrativo CLR e del Dott. Riccardo Pisanti, Dottore agronomo e Amministratore Ambi.ter Srl è stato possibile approfondire le tematiche relative all’alimento latte, con tutte le sfaccettature chimico fisiche di importanza fondamentale per la sua salubrità.
Inoltre è stata evidenziata l’alta attenzione rivolta alle condizioni degli animali, che all’interno delle aziende hanno il massimo controllo e standard di benessere molto alti, spesso ben oltre i parametri che vengono imposti per legge, a testimonianza di quanto si stia andando verso parametri qualitativi che hanno come risultato un latte di altissima qualità.

About Riccardo Roselli

Classe 1984, romano e Romanista. Dopo la formazione universitaria si dedica al cibo e l’enogastronomia in generale. Ottenuta la qualifica professionale di Sommelier, un diploma di primo livello Onaf e un attestato professionale in una scuola di cucina, collabora con la Fisar in servizi, degustazioni ed eventi. Consulente in enoteche per carte dei vini e organizzazioni del food e beverage con ristoranti e catering, si diletta scrivendo articoli enogastronomici e organizzando eventi e piccole manifestazioni.

Lascia un commento

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, CONSULTA LA COOKIE POLICY. Cliccando sul pulsante \\\"Accetta i cookie\\\" acconsenti all’uso dei cookie. CONSULTA LA COOKIE POLICY | Accetto i cookie