btr

Degustando “Tutti giù in Cantina”

by • 9 luglio 2018 • BereComments (0)

Idee in Fermento, un nome un programma. E’ questo il nome dell’associazione che a Velletri ha organizzato la nuova edizione di “Tutti giù in cantina” con il patrocinio della Regione Lazio e del Comune di Velletri. Il festival enologico che si è svolto dal 29 Giugno al 1 Luglio. La struttura che ha ospitato questa bellissima rassegna non poteva essere più azzeccata, il CREA di Velletri, questo perchè li’ è ubicata l’Unità di ricerca per le produzioni enologiche dell’Italia centrale.

indexTre giorni di degustazioni con banchi di assaggi e seminari, in cui i sommelier della Fisar Roma e Castelli Romani hanno servito vini di aziende provenienti da tutta Italia e non solo, infatti quest’anno, come successo nel 2017 con la Grecia, il paese ospite d’onore è stato la Germania.

Con il patrocinio dell’Ambasciata tedesca e la presenza importante e significativa dell’ambasciatrice Susanne Marianne Wasum-Rainer, il banco e i seminari dedicati al paese Teutonico hanno avuto una meritata vetrina.

Oltre cento, nel complesso, le aziende ospitate, per un lavoro che l’organizzazione ha portato al termine con encomiabile serietà, considerando tutte le difficoltà avuta nel coordinare un numero così elevato di aziende e di vini, rendendo i visitatori veri ospiti di questa kermesse. Qui un elenco delle cantine.
Un percorso impeccabile tra cultura e svago, con panoramiche che al meglio hanno descritto il nostro Paese in tutta la sua estensione.
Immancabile (e molto gradita) la presenza di alcuni stand riservati al cibo da strada, dalla porchetta, ampiamente attesa come padrona di casa, ad un chiosco dedicato ai primi.

rbthdr

Da sottolineare poi l’asta di beneficienza che ha permesso di raccogliere fondi destinati all’associazione Lollo 10.
Una manifestazione che ha visto aumentare di molto i numeri rispetto allo scorso anno e che promette nuove sorprese per gli anni a venire.

About Riccardo Roselli

Classe 1984, romano e Romanista. Dopo la formazione universitaria si dedica al cibo e l’enogastronomia in generale. Ottenuta la qualifica professionale di Sommelier, un diploma di primo livello Onaf e un attestato professionale in una scuola di cucina, collabora con la Fisar in servizi, degustazioni ed eventi. Consulente in enoteche per carte dei vini e organizzazioni del food e beverage con ristoranti e catering, si diletta scrivendo articoli enogastronomici e organizzando eventi e piccole manifestazioni.

Lascia un commento

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, CONSULTA LA COOKIE POLICY. Cliccando sul pulsante \\\"Accetta i cookie\\\" acconsenti all’uso dei cookie. CONSULTA LA COOKIE POLICY | Accetto i cookie